Carlo Pestelli

home vita testi dischi concerti stampa contatti foto link

Carlo Pestelli: Testi delle Canzoni

Carlo Pestelli: Tarabas, ieri sera

	TARABAS,  IERI  SERA

	In fondo al vicolo corto
	a due passi dal molo a ridosso del porto 
	Senza fare la minima scena hanno aperto il bazar per l'ultima cena.
	Ieri sera i liquori eran forti, è così che cerchiamo noi stessi
	ritagliando le nostre morti dal ritmo dei giorni che ci ha visti fessi,
	giorni vuoti vissuti per sbaglio da viandanti che vivono appena
	qui la gente respira poco, e comunque, dando sempre la schiena

	Tarabas, ieri sera a scovare i fondi di bicchieri
	è bastato l'odore del vino a rivivere tutti i nostri ieri.
	È bastato un sorriso a spezzare due musi un po' duri però
	Tarabas spegni pure la luce, questa notte ritorno non farò.

	Siamo anime perse con i cuori in trasferta 
	e gli occhi bendati, salvo apririli la sera 
	per offrire alle donne un po' di primavera
	Siamo anime perse col sorriso a mezz'asta
	e i pugni chiusi in tasca 
	salvo aprirli quel poco per raccogliere un sogno caduto nel vuoto.
	Non ha nome il poeta solitario nel vino consuma il lunario 
	quasi sempre si annoia e ogni tanto rivive per dire: Jean Vigo vive.
	Non ha nome il vicolo corto con la porta senza più maniglia
	Dove vive il bevitore morto in fondo a una bottiglia


Ultima modifica il 15-01-2008

Valid HTML 4.0 Transitional | Valid CSS! |